Liebster Award

Standard

Sono stato nominato per i Liebster Award, un riconoscimento nato in Germania allo scopo di conoscere le piccole realtà offerte dai blog con meno di 200 followers. Le regole sono semplici: bisogna ringraziare il blog da cui si è stati nominati, rispondere alle sue 10 domande, nominare a propria volta altri 10 blog che si ritengono degni di nota e porre loro le proprie 10 domande.

Per cominciare ringrazio quindi di cuore Pan (http://nientedipersonalesolosesso.wordpress.com), per il pensiero e per aver apprezzato lo spirito del mio blog, ossia quello di stimolare la curiosità e il bello che ci circonda. Ecco le domande che mi sono state poste!

1. C’è stato un momento nella tua vita dove hai compreso di amare profondamente gli animali? ti va di parlarne?

Albert Schweitzer affermava: “La musica e i gatti sono un ottimo rifugio dalle miserie della vita”. Probabilmente è vero ed è possibile estendere il concetto a tutti gli animali. Credo che amare profondamente gli animali significhi rispettarli per quello che sono, niente di più, niente di meno, senza maltrattarli ovviamente. Detto ciò ho due cani e un gatto a cui sono molto affezionato e mi piace un sacco la carne.

2. Credi ci sia un filo di connessione, nella malattia, fra la psiche e il corpo?

Si, non sempre una mente salda aiuta a superare la malattia, ma laddove questa incontra una mente debole o instabile la malattia ha sicuramente un gioco più facile.

3. Ti piace cantare a squarciagola? dopo, se lo fai, ti senti meglio?

Assolutamente si. Canto praticamente ovunque, a volte piano tra me e me, a volte a squarciagola, specie quando sono in macchina di ritorno da una serata e questo mi fa sentire meglio. Posso dire di essere l’i-pod di me stesso.

4. Se inganni una persona, come ti senti dentro?

Ho sempre preferito non ingannare le persone, specie quelle che non se lo meritano. In ogni caso penso mi sentirei poco bene.

5. L’amicizia, per te, ha un valore assoluto?

Nella misura in cui è un amicizia vera si. Il resto, spiace dirlo, è solo convenienza.

6. Mangiare, per te, è solo nutrirti o è un momento di godimento e socializzazione?

Sono uno che vive per mangiare e non viceversa (e mangio praticamente di tutto), quindi direi che mangiare bene è godimento puro, uno dei pochi piaceri sicuri della vita.

7. Hai mai avuto contatti con un’altra dimensione? Cosa pensi a riguardo?

Non direi. Penso che ci sia una spiegazione scientifica a tutto.

8. Hai attraversato il dolore della perdita?

Fortunatamente ancora no.

9. La musica è gioia, è profondità negli accordi dell’anima, qual’è il genere che ti fa maggiormente emozionare?

Sono le canzoni i cui testi hanno un potere evocativo particolare e che sono capaci di raccontarti qualcosa e di farti ragionare. Sicuramente il cantautorato è il mio genere preferito, specie laddove questo si confonde con la poesia. Mi piacciono moltissimo anche le colonne sonore e sono attratto dagli esperimenti acustici, specie laddove questi comportano l’incontro tra generi differenti.

10. Dimmi tre libri (lo so che è un numero limitato) che ti hanno profondamente cambiato.

Sono una materia in continua evoluzione, ogni libro che leggo in qualche modo mi cambia, quindi direi gli ultimi tre che ho letto. “Confesso che ho vissuto” di P. Neruda, “Il giovane Holden” di J. D. Salinger e “Lo straniero” di A. Camus.

 

Ora che ho risposto alle domande non mi resta che nominare dieci blog che in qualche modo mi hanno colpito:

http://cornicialmuro.com/

http://humanihil.wordpress.com/

http://ilcinefiloinsonne.wordpress.com/

http://benicultura.wordpress.com/

http://paroleacapo.com/

http://dayofflondra.wordpress.com/

http://deborahdonato.wordpress.com/

http://farefuorilamedusa.com/

http://mostlycolors.wordpress.com/

http://davidfool94.wordpress.com/

 

Queste sono le mie 10 domande rivolte a loro:

1. Qual’è il motivo che ti ha spinto ad aprire un blog? Cosa ti aspetti?

2. Cosa rappresenta per te il viaggio? Lo vedi necessariamente come una fuga?

3. Un posto che devi assolutamente visitare?

3. Cosa significa per te la parola “curiosità”?

4. Qual’è un cibo che non hai mai assaggiato ma che ti piacerebbe provare?

5. In quale personaggio della letteratura ti rispecchi maggiormente?

6. Se potessi tornare per una volta sola indietro nel tempo, cosa faresti?

7. Qual’è un libro che ti ha profondamente cambiato?

8. Tre film che consigli di vedere?

9. Cosa cerchi in una canzone? È più importante il testo o la melodia?

10. Che domanda vorresti che ti facessi? E perché?

Annunci

5 pensieri su “Liebster Award

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...